I miei primi sei mesi in Toastmasters

È da poco cominciata una nuova stagione del nostro Toastmasters Club “The Xplorers”, e solo sei mesi fa non avrei mai avuto idea di come questa nuova esperienza avrebbe potuto avere un effetto positivo su di me!

Immagine di MarcelGermain da Flickr, diritti riservati

È bastato incontrare un vecchio amico che non frequentavo da tempo, e chiacchierando con lui mi ha parlato di come Toastmasters lo avesse coinvolto in maniera così utile ed interessante. Io avevo già sentito parlare di Toastmasters, ed in passato avevo anche contattato un Club per chiedere informazioni, ma poi non andai mai ad un loro meeting.

Non questa volta. Ho partecipato al primo meeting previsto e mi sono immediatamente trovato a mio agio in un ambiente amichevole ma professionale, con tanti partecipanti al meeting provenienti da diverse esperienze, di età molto diverse, e con un numero di presenze equivalente tra uomini e donne, decisamente un ambiente stimolante e molto vario.

E proprio nel primo meeting ho avuto il mio “battesimo del fuoco”, chiamato a rispondere ad una domanda durante la Table Topic session. Mi sono trovato subito a mio agio, dato che da sempre ho avuto modo di parlare e di dibattere in pubblico.

È così iniziato per me un viaggio che, per ora, mi ha sempre visto presente ad ogni meeting, dapprima come semplice osservatore, poi coinvolto nei primi ruoli nell’ambito di un meeting (prima come Grammarian, poi come Ah-Counter, poi ancora come Timer), fino a quando non sono maturati i tempi per il mio “Ice Breaker”, il primo discorso fatto davanti alla platea degli amici Toastmasters. Ebbene, malgrado abbia lunga esperienza di discorsi in pubblico, parlare per “soli” 5 minuti senza usare nemmeno una slide PowerPoint non è stato così semplice! Eppure è andato tutto molto bene, e le valutazioni ricevute dall’Evaluator e dagli amici mi hanno dato indicazioni su come fare meglio la volta seguente.

Questo è il video del mio “Ice Breaker”, speech che ho tenuto in lingua inglese:

Ora mi trovo quasi a metà strada nel mio cammino verso il “Competent Communicator”, che è il primo passo nel lungo tragitto della carriera di un Toastmaster, ma ho anche già mosso i primi passi lungo il percorso della “Competent Leadership”, una strada altrettanto importante da percorrere, che forse è ancora più impegnativa rispetto a quella della comunicazione, per quanto mi riguarda.

E Toastmasters è anche questo, spingersi oltre i propri limiti, andare sempre un po’ nella direzione di una crescita, uscendo dalla nostra “comfort zone” e facendo cose diverse dal solito. Il mio ruolo di Segretario nel Comitato Esecutivo del Club per questa stagione 2011-2012 è proprio questo per me, prendere un impegno con me stesso e con gli altri amici e colleghi nel migliorarmi ed essere sempre più utile per il gruppo.

Ma Toastmasters è anche conoscere nuove persone, fare amicizie ed estendere la propria rete di conoscenze, il proprio “network”. Ed è anche grazie ad un’altra rete, cioè Internet, che possono accadere eventi ai quali mai avremmo potuto pensare, come poter avere un grandissimo ospite quale è David Allen, l’inventore della metodologia “GTD – Getting Things Done” che è un vero guru della produttività personale, autore di libri letti da milioni di persone. Ho la fortuna di conoscere David personalmente, e durante la sua visita a Milano nel mese di Giugno, i suoi impegni gli hanno permesso di venire come graditissimo ospite in una serata del nostro Club, raccontandoci di come secondo lui GTD sia così importante ed utile per ciascuno di noi.

Ed anche scrivere questo articolo, in fondo, è indice di una mentalità “Getting Things Done”, con il fine ultimo di contribuire alla crescita del nostro Club. Ma in realtà sappiamo tutti benissimo che contribuendo alla crescita del nostro Club, altro non facciamo che contribuire alla nostra personale crescita.

Luca Bertagnolio
The Xplorers Toastmasters Club
Milano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>